Home pageLa Storia della parrocchiaCatechesiNewsContatti

San Francesco d'Assisi

 

« La vita semplice di un piccolo grande uomo, innamorato di Gesù Cristo »

Quando i fratelli raggiunsero il numero di undici (o dodici), Francesco ritenne necessario chiedere al Pontefice l’assenso alla loro Regola di vita, basata sulla “Povertà vangelica” e il permesso di predicare. Così nel 1210, partiti da Rivotorto, i “Penitenti di Assisi” (così erano inizialmente chiamati) raggiunsero Roma, dove, incontrarono Papa Innocenzo III.

Questi, dopo una iniziale esitazione, persuaso da un sogno premonitore, approvò con gioia e speranza le loro richieste.


Ottenuta l’autorizzazione alla predicazione del Vangelo, Francesco, dopo aver scelto come nuova dimora la cappellina della Porziuncola, inviò i suoi primi compagni, a due a due, in missione religiosa per le vie d’Italia e dell’Europa.

Ma come vivevano i “Penitenti di Assisi?”.

Essi non possedevano nulla: avevano riposto nel Signore il proprio cuore, i propri sogni, i propri desideri e le proprie speranze. Durante il giorno prestavano la loro opera, senza alcun compenso, a chiunque la richiedesse. Spesso aiutavano i contadini nel lavoro dei campi e assistevano gli infermi negli ospedali.

Andavano di casa in casa, seminando nei cuori il buon seme dell’Amore, della Fede e della Pace; e la gente si commuoveva ed imparava ad amare , a perdonare, a benedire la vita. Nel silenzio delle notti, riparati in luoghi isolati (gli eremi), si raccoglievano nella meditazione del Vangelo, per attingere nuova luce e, nuova forza; erano, essi, un vero e autentico « Esercito dell’Amore », per il trionfo di Cristo!

« continua »

 


Spritualità Francescana

La storia di San Francesco di Assisi

Sant'Elisabetta di Ungheria

Sito Ordine dei Frati Minori di Sicilia

 

 




Home     |     Dove Siamo      |     Privacy Policy     |     Login     |     Contatti

Parrocchia S.Maria della Guardia di Catania - Webmaster : Angelo Colina | Luigi Facciponti