Home pageLa Storia della parrocchiaCatechesiNewsContatti

San Francesco d'Assisi

 

« La vita semplice di un piccolo grande uomo, innamorato di Gesù Cristo »

Nell’ultimo scorcio di vita, tutto il corpo di Francesco era martoriato dalle stimmate, dalla cecità quasi completa e da una grave malattia allo stomaco, che gli impediva persino di cibarsi. I suoi compagni, con l’intento di alleviare le gravi sofferenze, lo condussero a San Damiano, in una capannuccia nei pressi del monastero di Chiara. Correva l’inverno 1224-1225.

Dopo tanti sacrifici e tanti miracoli, giunse per frate Francesco l’ora della chiamata; “accolse la morte cantando”, afferma Tommaso da Celano, primo biografo del Poverello di Assisi. Egli aveva percepito l’imminenza della fine, ed era lieto di morire presso l’amata Porziuncola.

Prima di lasciare questo mondo, chiese perdono a tutti, benedisse i figli e le figlie, benedisse pure la sua diletta e cara Assisi. Si raccolse in una profonda preghiera fatta di desideri:

« Ben venga sorella morte... Ecco, il Signore mi chiama...”»

Era la sera del 3 ottobre 1226. L’orizzonte, tutto limpido, sembrava pronto per accogliere l’ultimo sospiro del Poverello.

Una tenue luce si posa al viso dell’Apostolo umbro, che andava lentamente spegnendosi con un dolce sorriso; e i dolorosissimi silenzi dei presenti, chinati sul volto cereo per vedervi l’ultimo segno di vita, erano rotti dal canto delle “sorelle allodole”.

« E’ passato senza strepito, senza lotta, come un fiore bruciato sullo stelo ai raggi del sole ».

Così passò la sua santissima anima; e uno dei frati la vide, in forma di stella splendente, ascendere al Cielo. . Il suo beato corpo, soffuso di luce, emanando profumo di gigli, stette fra l’ammirazione dei presenti, là sulla nuda terra, baciato con devozione dagli umili frati.

Le sue spoglie furono deposte nella chiesa di San Giorgio; successivamente passarono nella Tomba monumentale che frate Elia eresse per la sua gloria.

« scarica la storia »

Adobe-Reader
scarica quì il programma

 


Spritualità Francescana

La storia di San Francesco di Assisi

Sant'Elisabetta di Ungheria

Sito Ordine dei Frati Minori di Sicilia

 

 




Home     |     Dove Siamo      |     Privacy Policy     |     Login     |     Contatti

Parrocchia S.Maria della Guardia di Catania - Webmaster : Angelo Colina | Luigi Facciponti